Alla Congrega dei Liffi con la stima ed amicizia che ci unisce, la voglia di cucina e la passione che ci impasta l’unione del vivere. Evviva la cucina che convoca i popoli a comprendersi, ciò è la cosa più bella del mondo.